La strana origine dei vocaboli culinari


Molte volte, andando a cena in un ristorantino di lusso con la nostra dolce metà, non pensiamo mai che, leggendo semplicemente le voci del menù, stiamo osservando dei termini che hanno un origine storica, la maggior parte delle volte strana e curiosa.

Nel menù, spesso si trovano dei termini che hanno origine onomatopeica, che ricordano cioè il rigonfiamento delle guance, il rumore della masticazione e l’abbuffata.

tavolo ristorante
La stessa parola “mangiare” significa “masticare” e cioè rappresenta un “gioco delle mascelle”.

La sua volgarità così espressiva, ha permesso di eliminare l’eleganza della parola latina “ederere”, magiare, considerata troppo raffinata.

Col passare del tempo, la parola è diventata sempre più popolare, trasformandosi in un “abbuffarsi” che ha davvero vino bianco bicchierepoco dell’elegante!

È una legge generale, che non vale solo per la gastronomia, che le parole “volgari”, cioè derivanti dal linguaggio del popolo, superino e scaccino in numero ed in espressività le parole più convenevoli.tavolata

Ma vediamo alcuni dei termini gastronomici e la loro strana, curiosa origine e l’evoluzione storica dei significati dei vocaboli stessi.
La parola “bottiglia”, ad esempio, deriva dal latino volgare “butticula”, diminutivo di “buttis”, cioè botte, col significato quindi di piccola botte.

tazza caffè“Banchetto”, invece, deriva dall’italiano “banca”: banchetto, infatti designava le panche disposte intorno ai tavoli, essendo le sedie di uso poco frequente.

Per quanto riguarda la parola “caffè”, pare che il vocabolo sia stato importato dai Veneziani e che derivi dal Turco “kahvè” che viene a sua mortadellavolta dall’Arabo “kahwa” col significato di bevanda eccitante.

La buonissima “mortadella”, parola tutta italiana, ha un etimologia ben curiosa e bizzarra: deriva, infatti, dal latino “murtatum”, cioè “farcita di mirto” ad indicare che forse inizialmente, al posto del più moderno pistacchio, la mortadella veniva farcita col mirto.

patateLa parola “patata” deriva dallo Spagnolo “batata”, nome nato da un dialetto di Haiti.
Per gli Italiani si chiamò “patata” per i Francesi “pomme de terre”, per gli Svedesi “potatis”, per gli Inglesi “potato”.

La parola Tedesca per patata, cioè “kartoffel”, deriva invece dall’italiano “tartuffoli” che significa “piccoli tartufi”.
Qui

Реклама

Добавить комментарий

Заполните поля или щелкните по значку, чтобы оставить свой комментарий:

Логотип WordPress.com

Для комментария используется ваша учётная запись WordPress.com. Выход / Изменить )

Фотография Twitter

Для комментария используется ваша учётная запись Twitter. Выход / Изменить )

Фотография Facebook

Для комментария используется ваша учётная запись Facebook. Выход / Изменить )

Google+ photo

Для комментария используется ваша учётная запись Google+. Выход / Изменить )

Connecting to %s